Emergenza 2: ripresi gli incontri con ATS. (Azienda tutela sanitaria).

Con alcune foto del nostro paese deserto, di ieri alle 23,30,  riporto alcune informazioni comunicatemi da ATS durante il primo incontro del "nuovo corso", inteso purtroppo, come nuova emergenza.

Ad oggi preoccupano particolarmente le province di Milano e Brianza. Nella bergamasca la situazione per ora è leggermente meno preoccupante ma i numeri sono in aumento, in particolare nella zona della Bassa bergamasca e nell'Isola. Nei nostri 25 comuni all'inizio di ottobre vi erano 15 positivi ogni 100.000 abitanti,  oggi sono saliti a 83.

In isolamento fiduciario ( coloro che hanno avuto un contatto diretto),  ci sono 2.100 persone.

L'età media dei contagiati è di 38 anni. Prevalentemente il contagio avviene in famiglia e  una ricerca ha evidenziato che i principali punti di trasmissione si sono avuti durante feste di compleanno, cresime e comunioni.

L'ATS ha riaperto il Covid hotel della Muratella a Urgnano (BG) per ospitare i pazienti  necessari di attività di recupero.

In questi periodo gli ospedali hanno iniziato ha ospitare anche pazienti provenienti da altre province.

Ad oggi ATS riesce a garantire 2600 tamponi al giorno.

Per spiegare le principali azioni da fare, per evitare il contagio, ATS sta predisponendo filmati divulgativi. Il primo è rivolto alle scuole, in particolare per le superiori.

Per ora nessun allarmismo, ma serve seguire con attenzione le giuste precauzioni, anche se come Amministrazione Comunale abbiamo il preciso dovere di porci in pre allerta per non farci trovare impreparati. Da lunedí in via precauzionale verrà attivato il COC ( CENTRO OPERATIVO COMUNALE)

Il Sindaco

 

DPCM del 24 ottobre 2020

Ultime disposizioni contenute nel DPCM del 24/10/2020, in vigore dal 26 ottobre al 24 novembre:

MASCHERINA: obbligo di indossare la mascherina ed i dispositivi di protezione individuale all'interno ed all'esterno. Sono esclusi i soggetti che fanno sport, i bambini minori di 6 anni ed i soggetti con patologie o disabilità incompatibili con l'uso della mascherina.

DISTANZIAMENTO: obbligo di distanziamento di almeno 1 metro.

RACCOMANDATO DI RIMANERE NEL COMUNE DI RESIDENZA: È fortemente raccomandato a tutte le persone fisiche di non spostarsi, con mezzi di trasporto pubblici o privati, salvo che per comprovate esigenze lavorative, di studio, per motivi di salute, per situazioni di necessità o per svolgere attività o usufruire di servizi non presenti nel Comune;

CARTELLI NEI LOCALI CON NUMERO MASSIMO DI POSTI DISPONIBILI: È fatto obbligo nei locali pubblici e aperti al pubblico, nonché in tutti gli esercizi commerciali di esporre all’ingresso del locale un cartello che riporti il numero massimo di persone ammesse contemporaneamente nel locale medesimo;

PARCHI: Sono sospese le attività dei parchi tematici e di divertimento;

EVENTI SPORTIVI: Sono sospesi gli eventi e le competizioni sportive degli sport individuali e di squadra, svolti in ogni luogo, sia pubblico sia privato. Restano consentiti soltanto gli eventi e le competizioni sportive, riconosciuti di interesse nazionale dal CONI, nei settori professionistici e dilettantistici. Restano consentiti gli eventi e le competizioni sportive, nonché le sedute di allenamento degli atleti agonisti, all'interno di impianti sportivi utilizzati a porte chiuse, ovvero all'aperto senza la presenza di pubblico;

PALESTRE/PISCINE: Sono sospese le attività di palestre, piscine, centri natatori, centri benessere, centri termali, nonché centri culturali, centri sociali e centri ricreativi;

ATTIVITÀ MOTORIA: L’attività sportiva di base e l'attività motoria in genere svolte presso centri e circoli sportivi, pubblici e privati, sono consentite nel rispetto delle norme di distanziamento sociale e senza alcun assembramento;

SALE GIOCO: Sono sospese le attività di sale giochi, sale scommesse e sale bingo e casinò;

SPETTACOLI: Sono sospesi gli spettacoli aperti al pubblico in sale teatrali, sale da concerto, sale cinematografiche e in altri spazi anche all'aperto;

BALLO: Restano comunque sospese le attività che abbiano luogo in sale da ballo e discoteche e locali assimilati, all'aperto o al chiuso;

FESTE: Sono vietate le feste nei luoghi al chiuso e all’aperto, ivi comprese quelle conseguenti alle cerimonie civili e religiose;

ABITAZIONI PRIVATE: Con riguardo alle abitazioni private, è fortemente raccomandato di non ricevere persone diverse dai conviventi, salvo che per comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità e urgenza;

CONVEGNI/FIERE: Sono sospesi i convegni, i congressi e gli altri eventi, ad eccezione di quelli che si svolgono con modalità a distanza;

SCUOLA: Le istituzioni scolastiche secondarie di secondo grado adottano forme flessibili nell'organizzazione dell'attività didattica incrementando il ricorso alla didattica digitale integrata, per una quota pari al 75 per cento delle attività, modulando ulteriormente la gestione degli orari di ingresso e di uscita degli alunni, anche attraverso l'eventuale utilizzo di turni pomeridiani e disponendo che l'ingresso non avvenga in ogni caso prima delle 9,00;

RISTORANTI/BAR:
A decorrere dal 26 ottobre 2020, le attività dei servizi di ristorazione (fra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie) sono consentite dalle ore 5.00 fino alle 18.00;
il consumo al tavolo è consentito per un massimo di quattro persone per tavolo, salvo che siano tutti conviventi
dopo le ore 18,00 è vietato il consumo di cibi e bevande nei luoghi pubblici e aperti al pubblico;
resta sempre consentita la ristorazione con consegna a domicilio, nonché fino alle ore 24,00 la ristorazione con asporto, con divieto di consumazione sul posto o nelle adiacenze;

PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI: Le pubbliche amministrazione dispongono una differenziazione dell’orario di ingresso del personale. È raccomandata la differenziazione dell’orario di ingresso del personale anche da parte dei datori di lavoro privati. È fortemente raccomandato l’utilizzo della modalità di lavoro agile da parte dei datori di lavoro privati.

P.zza Duca d'Aosta, 1 - 24040 Bonate Sotto (Bg) - Tel. 035-4996011
C.F. 82000620169 - P.IVA 01418900161